Novità

Le nostre news

Le più belle case vendute nel 2018

Le più belle case vendute nel 2018

Per chi tanto stava attendendo la mia classifica, ecco le più belle case vendute nel 2018, dall’Agenzia Ortalloggi.

Come sapete le mie classifiche non sono mai al contrario, si parte dalla prima, la più bella. Secondo me.

1. L’appartamento in pieno centro ad Orta

Dalla fotografia penserete che non è un gran che, già me lo immagino. Ma questo piccolo scrigno, nasconde un tesoro.

Chi lo ha acquistato lo ristrutturerà e so che lo farà in maniera egregia. Gliel’ho già visto fare in un’altra occasione e non ho dubbi sul risultato. Lo troverete poi tra le nostre case vacanza per la stagione 2019. A due passi dalla piazza, affacciato sullo splendido palazzo Canetta, con un balconcino in ferro battuto che si affaccia su un’antica via acciottolata, sarà un successo!

2. Un progetto lungo 3 anni

No, 3 anni non è il tempo che durerà il progetto di ristrutturazione di questa splendida casa.

3 anni sono il tempo che il mio cliente ha speso nella ricerca della casa perfetta. Lui è un architetto tedesco dalle idee chiarissime. Ha perlustrato il lago di Como, poi il lago Maggiore, quello di Mergozzo e alla fine è approdato sulle placide acque del lago d’Orta. Ha trovato chi rispondesse a tutti suoi dubbi in una lingua che poteva capire e alla fine, in meno di un mese, ha comprato la casa che tanto aveva desiderato.

Un altro progetto quindi che non troverà il suo compimento nell’immediatezza, ma che trasformerà un appartamento abbandonato, in una residenza con vista sul lago. 

3. La casetta vista lago

Non stiamo parlando di una cosa facile da trovare: una casetta indipendente, ristrutturata, vista lago e con un’esposizione solare meravigliosa!

Ho faticato a scegliere la foto da mettere in copertina perchè se il cortile fa subito venire voglia di vacanze, gli interni fanno venire voglia di viverci!

Ora è nelle mani di una coppia di nuovi proprietari che saprà valorizzarla ancora di più…

4. Un appartamento per la vita

Sono così tanto abituata a vendere seconde case per le vacanze che quando mi imbatto in un acquirente che ha trovato la casa di residenza, quella per la vita, quasi mi commuovo (non quasi, mi commuovo sempre).

Questa casa è stata desiderata, agognata, sofferta per qualche problema di ottenimento del mutuo, ancora sofferta per qualche ritardo burocratico, ma finalmente amata.

Ora quando passo di lì vedo le luci sempre accese e so che è stato uno dei successi più belli: la casa perfetta per la persona perfetta.

5. La cantina che non ti aspettavi

Certo mettere al 5° posto una cantina suona strano. Non è neanche tanto bella, ma è mia. Dopo decine di rogiti per gli altri, ora so cosa si prova a firmarne uno.

Comunque, no, non l’ho messa nella classifica per egocentrismo, ripeto, non è neanche una bella cantina, ma mi ha insegnato tanto.

Questa cantina ha ricevuto la dichiarazione di vincolo presso il Ministero dei Beni Culturali negli anni Cinquanta e per acquistarla non è stata una passeggiata. Abbiamo dovuto comunicare l’intenzione al Ministero, rogitare, quindi attendere la risposta ed i 60 giorni ex lege. Poi c’è stato un piccolo errore in atto, quindi la rettifica, un altro atto notarile, un’altra comunicazione al Ministero, un’altra attesa. Poi finalmente, dopo mesi, ho potuto avere la mia piccola cantinetta.

Insomma, non vedo l’ora di mettere a frutto tutto questo sapere e vendere una nuova proprietà vincolata. Sono pronta!